Allenamento del 19 ottobre 2016: usiamo bene le braccia!

Buonasera a tutto il  mondo di fanatici nuotatori che ogni giorno macinano bracciate in vasca e in acque libere!
Questo secondo allenamento è proprio dedicato alla bracciata.
La cura nei piccoli dettagli fa la differenza: il gomito flesso nella fase area, l'allungamento, la fase di trazione con il gomito piegato e la spinta fino alla gamba. Un insieme di movimenti che, se ben coordinati, porta a scivolare di più sull'acqua e a diminuire notevolmente il numero delle nostre bracciate.
Obiettivo? Fare meno fatica e divertirsi di più!

Ecco che cosa abbiamo fatto:
300 stile di riscaldamento lento lento.
200 braccia stile con pull.
4x100 braccia stile con pull e palette, in progressione lento/veloce: il primo 100 lento, il secondo più veloce, il terzo bello allegro e il quarto al massimo!
50 lento a piacere.
1x100 braccia stile con pull e palette da girare in base 2'00"
1x100 braccia stile con pull e palette da girare in base 1'30"

1x100 braccia stile con pull da girare in base 2'15"
1x100 braccia stile con pull da girare in base 1'50"

2x25 stile contando il numero di bracciate; nel secondo 25 cerchiamo di farne meno!
100 stile al 70% della velocità, cercando di fare il minor numero di bracciate possibile MA mantenendo un ritmo brillante.

100 lenti.

Ragazzi: siete stati come sempre bravissimi!
Ricordate che un buon nuotatore, per essere tale, deve conoscere benissimo se stesso.

Alla prossima! Buona serata a tutti,
Federica



Post popolari in questo blog

Nuotiamocisopra presenta: Allenamento e Alimentazione.

Storia di un bimbo di 5 anni.

Corso di Aggiornamento - Alimentazione di segnale 2° parte: neve e nuoto.