Concorso Miss Maglietta Bagnata!

La fantasia di noi allenatori nel creare esercizi sempre nuovi non ha limiti!
A volte qualcuno mi chiede se di notte dormo oppure penso a cosa far fare in piscina ai miei allievi 😃

Ieri sera, mercoledì 7 dicembre 2016, abbiamo eseguito un allenamento utilizzando le palette e la maglietta. 
Sì: ho fatto indossare una bella maglietta bianca ai miei nuotatori per fare più fatica in acqua. La maglietta crea attrito e pesa, quindi è uno strumento utile nella fase di "carico" in una programmazione stagionale di allenamenti (solitamente questa fase cade tra dicembre e gennaio). E' come se voi andaste in palestra a fare pesi.

Ieri sera quindi abbiamo fatto:
- 300 di riscaldamento;
- 4 x 25 stile: mezza vasca solo gambe veloce e mezza a stile completo lento;
- 4 x 25 stile mezza vasca lenta e mezza vasca veloce (si doveva notare molto la differenza fra le due velocità);
- 200 stile ritmo 70% con palette e maglietta;
- 200 stile ritmo 70% con palette e maglietta ma tenendo le gambe ferme (solo braccia ma senza il pull);
- 100 stile ritmo 70% con maglietta;
Abbiamo tolto la maglietta...
- 8 x 25 stile massimale con un recupero di circa 20 ";
- 200 stile curando l'allungo massimo.
La maglietta e le palette ci fanno indubbiamente fare più fatica, ma quando si tolgono, la sensazione che si ha dopo è quella di una grande leggerezza: aumenta lo scivolamento.
Ovviamente migliora anche la nostra sensibilità all'acqua: la sentiamo di più e abbiamo una maggiore consapevolezza dei nostri movimenti.

E voi: avete mai utilizzato la maglietta durante un allenamento? Fateci sapere!

Dimenticavo: il concorso Miss Maglietta Bagnata lo ha vinto La Fra!!!!

Buone feste a tutti,
Federica



Post popolari in questo blog

27 km di Pensieri...

Ironman? No, Iron-woman!

Borgonuoto ai 49° Campionati di Nuoto Uisp - Riccione