Campioni...si nasce o si diventa?

Una delle domande che ogni sportivo si pone, prima o poi. 

Vorrei rispondere scrivendo di Lorenzo S. con l'autorizzazione ovviamente di mamma M. e papà F. che hanno fornito le informazioni e il materiale fotografico.

Lorenzo nasce il 27 giungo 2007, quindi questo anno compie ben 10 anni! Da sempre un bambino attivo e sportivo, si inserisce presto nel mondo del nuoto. Anche perché con papà Triatleta...ci sono ottime possibilità!
Lorenzo ha anche partecipato all'Ironman di Francoforte con l'evento Ironkids dedicato ai bambini: complimenti!



Ho avuto il grandissimo piacere di fare alcune lezioni di nuoto con Lorenzo: il piccolo, che già nuotava in una pre-agonistica, sentiva il bisogno di "perfezionarsi".
Quindi abbiamo studiato insieme tuffi e virate per renderle efficaci, tecnica della bracciata a stile e a dorso, spinta della gambata a rana.
Nonostante la "tenera" età, con Lorenzo mi sono sempre permessa di utilizzare un linguaggio abbastanza tecnico, che apprezzava e condivideva. E quando non capiva, incuriosito poneva domande.


Un giorno, dopo una lezione, gli ho chiesto perché nuotasse; mi rispose:
 " Perché nuotare mi rilassa moltissimo, riesco a non pensare ad altro, a sfogarmi dai pensieri sulla scuola. Mi diverto perché mi alleno con la mia squadra, ma ho modo di concentrarmi perché nuoto da solo. Insomma: mi fa stare bene nuotare!"





Queste parole, dette allora quando Lorenzo aveva 8 anni se non erro, mi hanno colpita moltissimo.




L'altro giorno ricevo da sua mamma un messaggio con i risultati dell'ultima gara svolta domenica scorsa  15 gennaio.
Lorenzo ha fatto i 25 mt a dorso con un tempo di 19"10' e i 25 mt  a stile libero con un tempo di 17" netti. 
Realizzando due medaglie d'oro!!!






Quindi: indubbiamente un pò campioni si nasce perché dobbiamo avere dentro un'indole sportiva, l'amore per il movimento e anche la voglia di un sano agonismo e uno spiritico competitivo.
Ma campioni si diventa: coltivando la passione unica ed incontrollabile per il nostro sport, indipendentemente da quale sia.

Quando uno sport ci piace davvero, diventa una droga: non possiamo più farne a meno. 
E il risultato, di cui si è anche accorto Lorenzo, è che CI REGALA UNA SENSAZIONE DI BENESSERE UNICA.

Grazie Lorenzo per questa bellissima lezione: continuiamo a coltivare le nostre  passioni.

A presto,
Federica

Post popolari in questo blog

27 km di Pensieri...

Ironman? No, Iron-woman!

Borgonuoto ai 49° Campionati di Nuoto Uisp - Riccione