Stasera lago ore 18:30?

Cari amici,
siamo ormai a febbraio ed è tempo di pensare alle Traversate nei laghi! Lasciamo da parte, almeno nei nostri pensieri, i maglioni di lana, gli scarponcini da montagna i guanti le sciarpe e i cappelli e...indossiamo la muta! 

Siamo fatti così: quando a settembre iniziamo gli allenamenti in vasca, ci lamentiamo perché il cloro toglie l'abbronzatura, perché non ci sono più le serate al lago, perché nuotiamo in un posto chiuso e bla bla bla.

Poi a novembre, dicembre e gennaio lodiamo il fatto di avere un luogo caldo dove poter allenarsi, una piscina che ci ospita nei mesi più freddi e ci permette di mantenerci in forma.

Ma a febbraio siamo già proiettati verso le acque libere: le uscite in compagnia dal Lido di Gozzano ad Ortello, le nuotate del sabato mattina fino all'Isola di San Giulio, i tramonti condivisi mentre galleggiamo come papere in mezzo al lago, il silenzio della spiaggia di sera, la bellezza incontaminata di un paesaggio sempre da sogno.

Panoramica del Lado d'Orta - Piemonte

Per ora, dobbiamo continuare a nuotare in piscina e ad allenarci duramente per arrivare preparati alla stagione estiva!

A tal proposito, ieri sera ho proposto al gruppo di triatleti questo allenamento:

- 300 riscaldamento;
- 4 x 50: andata gambe stile veloce, ritorno stile lento;
- 400 braccia stile con pull: i primi 100 mt tenendo le mani a pugno chiuso, poi 100 mt con le dita delle mani completamente aperte, poi 100 mt toccando la spalla con il pollice nella fase di recupero ad ogni bracciata, e 100 mt arrivando con la spinta della mano nella fase subacquea fino alla coscia spruzzando l'acqua verso l'alto;
- 500 stile al 70% della velocità curando la tecnica;
- 8 x 25 stile 100% velocità con recupero 20";
- 100 lento piacere.

Tot. 1700 mt.

Fra voi lettori, c'è qualcuno che questa estate affronterà qualche traversata?

Un abbraccio,
Fede



Post popolari in questo blog

27 km di Pensieri...

Ironman? No, Iron-woman!

Borgonuoto ai 49° Campionati di Nuoto Uisp - Riccione